Freebie: cos’è e come crearlo

freebie

Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare di freebie, ma di cosa si tratta esattamente e come può essere utilizzato al meglio per ottenere nuovi contatti e quindi maggiore visibilità online?

Freebie: cos’è?

La prima cosa da sapere è che con questo termine non si fa altro che identificare una risorsa gratuita, ovvero un omaggio con un valore più o meno importante, da dispensare agli utenti che navigano sul web in cambio di una determinata azione.

Obiettivo del freebie

Questo regalo, specialmente nel settore del digital marketing, svolge oramai un ruolo piuttosto importante, in quanto mira a fidelizzare la clientela, ovvero a tramutare una semplice visita al sito in un contatto duraturo nel tempo.

In ogni caso l’offerta di questi doni deve avvenire in maniera opportuna e rispettando alcuni parametri, perché solo in questo modo sarà possibile soddisfare appieno le aspettative dei potenziali clienti e interessati all’acquisto.

Le varie tipologie di freebie

Vediamo adesso in cosa consiste esattamente questo omaggio e quali forme può assumere. Nella maggior parte dei casi si tratta di un contenuto interessante, quindi che in qualche misura possa catturare l’attenzione dell’utente, come ad esempio:

  • una guida,
  • un tutorial,
  • un manuale in formato PDF,
  • video lezioni gratis.
  • un webinar o masterclass

Il potenziale interessato, di contro, potrà ricevere il regalo solo dopo aver compiuto una determinata azione, come ad esempio l’iscrizione alla newsletter oppure la registrazione in un forum.

Leggi anche –>> Creare mailing list: come fare e cosa usare

freebie instagramIn ogni caso dietro a questo regalo risiede sempre una precisa strategia, in mancanza della quale l’utente non potrebbe essere invogliato nel fare la sua parte, quindi ad esempio nel compilare un questionario o condividere un contenuto. Questo spiega anche come mai l’uso del freebie negli ultimi anni è molto cresciuto sui social, specialmente su Facebook e Instagram proprio al fine di ottenere un elevato numero di seguaci e in definitiva maggiore popolarità sul web.

La fase della creazione

Bisogna comunque precisare che la creazione da zero di un freebie è cosa ben diversa dall’organizzare una competizione fra gli utenti. In buona sostanza lo scopo è solo quello di offrire un omaggio a tutti coloro che avranno completato con successo una specifica richiesta. Ecco perché il dono non viene mai inviato quando arriva una data prestabilita, ma solo dopo che l’utente avrà tenuto un certo comportamento.

Non mancano tuttavia delle eccezioni alla regola. Questo è ad esempio il caso dei webinar gratis, in cui gli iscritti saranno chiamati ad aspettare il giorno e l’ora prefissati per poter beneficiare del contenuto. Nella maggior parte dei casi il presente verrà inoltrato ai singoli utenti in maniera automatica, sfruttando un software per email marketing. Del resto, quando le domande iniziano a salire vertiginosamente, l’inoltro manuale potrebbe rivelarsi piuttosto faticoso.

Leggi anche –>> Creare newsletter gratis

Quali caratteristiche deve avere la risorsa gratuita

Ci sono freebie più o meno appetibili e per questo è fondamentale crearne uno che possa riscuotere un certo successo nel breve periodo, quindi utile e soprattutto in linea con le aspettative degli utenti. In genere sarà molto difficile attirare nuovi seguaci con qualcosa di poco valore o che il pubblico potrà facilmente scaricare altrove, anche senza compiere alcun tipo di azione.

Ogni freebie comporta quindi un certo impegno e una buona dose di creatività, in quanto dovrà tenere conto dei bisogni dei potenziali interessati ai beni e/o servizi proposti dall’azienda. Video corsi completi, calendari, guide pratiche o lezioni tenute a cura di esperti in un determinato settore sono tutti possibili regali che solitamente si rivelano abbastanza graditi. Bisogna invece evitare doni banali, già ampiamente presenti in rete o realizzati in maniera superficiale, perché deluderanno di certo il bacino dei seguaci, compromettendo la fase della conversione.

Leggi anche –>> Newsletter: cos’è e come crearla

Le grandi potenzialità del freebie

Un dono messo a punto in maniera strategica e originale può davvero fare la differenza e portare a risultati alquanto sorprendenti. Quando il contenuto da scaricare viene pubblicizzato opportunamente sui social in cambio della mail, tecnica peraltro molto in voga negli ultimi tempi, consente di ampliare la lista dei contatti. Attraverso gli omaggi si può accrescere l’autorevolezza e quindi avere maggiori opportunità di ottenere conversioni.

Occorre poi segnalare che questi regali online possono anche essere postati all’interno di siti e blog personali. Gli utenti in genere apprezzano di buon grado le risorse gratuite e sono anche disposti a lasciare il contatto in cambio di qualcosa di utile e che possa aiutarli nella vita di tutti i giorni. A tal riguardo molto gettonati sono gli upgrade, ovvero i contenuti di approfondimento su una specifica tematica e che possono essere oggetto di promozione persino su Instagram e Pinterest.

Potrebbe comunque capitare che un determinato freebie non porti ai risultati sperati e che quindi venga poco scaricato o richiesto. Tutto ciò succede perché l’idea che ha portato alla sua creazione era di fatto poco vincente. Quindi, prima di investire energie e tempo nella creazione di una risorsa gratuita è bene valutare ogni aspetto e chiedersi quanto possa essere interessate per il pubblico. Per questo si possono fare dei sondaggi preventivi o delle analisi di mercato approfondite.

In tanti casi si rivela molto utile monitorare le reazioni degli utenti rispetto alle call to action presenti sui vari articoli, per poi individuare quelli più seguiti e letti. Altrettanto importante è partecipare alle discussioni sui forum o postate dai vari gruppi di Facebook. In questa maniera sarà possibile comprendere a fondo ciò che cerca veramente il pubblico, quindi offrire soluzioni mirate e che possano soddisfare bisogni diversificati.

Cosa può davvero colpire la propria clientela?

Nel momento in cui dovrà essere progettato un nuovo freebie, questo dovrà essere non solo esclusivo, ma anche irresistibile. In mancanza stimolare l’attenzione del pubblico diventerà complicato e aumenterà il rischio del fallimento. Il consiglio è quello di offrire omaggi che non dovranno piacere indistintamente e a tutti, ma che potranno fare la felicità di un gruppo di nicchia, ovvero il tuo target.

Coloro che offrono presenti che non si trovano facilmente potranno infatti far sentire ogni utente importante, oltre che parte di un gruppo di privilegiati. La risorsa scaricabile gratis, inoltre, dovrà essere molto curata, quindi non riportare informazioni note o superficiali, perché il pubblico punta sempre alla massima qualità.

Conclusione

Qualcosa che viene distribuita senza ottenere somme in denaro in cambio non deve quindi essere di scarso valore, ma trasmettere competenza, oltre che autorevolezza nei riguardi di chi avrà la fortuna di riceverla.

Condividi questo articolo!

Inizia GRATIS, iscriviti qui e prova i corsi di Gut Feeling Academy.

1 commento su “Freebie: cos’è e come crearlo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Lucy Kaczara

Lucy Kaczara

Ciao, sono Lucy! Aiuto i piccoli Biz a far crescere la loro attività grazie al web, senza tecnicismi e senza stress. In questo sito troverai guide, risorse gratuite, corsi online e consigli utili per far crescere la tua attività online.
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuoto
    Apri la chat
    Ciao!
    Come possiamo aiutarti?
    Scrivici qui:
    Index