Newsletter: esempi efficaci vincenti e di successo

Newsletter esempi

In questo articolo parleremo di newsletter ed esempi efficaci relativamente all’utilizzo di questo strumento di marketing potentissimo. Capirai cosa fare e cosa non fare per avere successo senza infastidire, e aumentare le tue vendite.

Una Newsletter per coinvolgere e informare

Esempio newsletter commercialeAbbiamo visto fin troppi esempi di newsletter commerciale usate solo come uno strumento promozionale. Nulla di più distante da quello che in realtà questo strumento di e-mail marketing dovrebbe essere. Una call to action chiara con rimando alle vendite, ai prodotti e ai servizi, è opportuno che ci sia. Tuttavia, il suo ruolo deve essere anche di natura informativa. Il testo della newsletter deve creare engagement, coinvolgendo chi la riceve. E questo lo si può fare solo lavorando su contenuti di ottima qualità, creativi, unici e che diano valore aggiunto ai lettori.

La tematica dell’esempio di newsletter rientra tra quelle maggiormente consultate dai blogger, dalle aziende, dai freelancer e dai professionisti nel campo dell’e-commerce, affinché si riesca a impressionare positivamente il target di riferimento, aumentando il tasso di apertura delle e-mail e raggiungendo appieno lo scopo centrale della call to action: aumento delle vendite, del fatturato, delle visite sul sito web, degli iscritti ai profili social.

In termini di esempi di newsletter vincenti, pertanto, ci soffermeremo su come blogger, aziende, webmaster titolari di portali di e-commerce e freelance dovrebbero strutturare al meglio la loro newsletter.

Leggi anche –>> Creare Newsletter: come farlo gratis

Newsletter esempi blogger

Per chi ha un blog, la newsletter fa parte di quegli strumenti di comunicazione essenziali, perché gli consentono di farsi trovare pronto nel momento in cui i lettori necessitano di informazioni rilevanti o di soluzioni a problemi di routine.

La scelta di un software professionale, inerente all’invio di una newsletter, si rivela decisivo per le sorti del progetto editoriale. Tra le migliori piattaforme abbiamo:

e c’è solo l’imbarazzo della scelta. In questo modo, la gestione dei contatti risulta estremamente accurata. Inoltre, puoi avvalerti di statistiche dettagliate, contenenti tutti i KPI utili per verificare quello che accade in termini di aperture e di click.

Negli esempi per blogger, la newsletter va interpretata come un appuntamento utile per raggiungere i tuoi lettori. Strutturala, creando coinvolgimento e fornendo alla tua mailing list contenuti mirati e, se necessario, esclusivi, regalando qualcosa come un freebie: e-book e whitepaper sono fulgidi esempi al riguardo, in modo da tenerli aggiornati su cosa bolle in pentola nel settore in cui operi o sulle novità che hai in mente.

Leggi anche –>> Freebie: cos’è e come crearlo

In materia di newsletter esempi e idee per blogger, una linea editoriale molto interessante consiste nella creazione di un sunto delle pubblicazioni lanciate mediante il tuo progetto in un preciso intervallo di tempo.

Numerosi blogger di successo adottano questa strategia, puntando su template predefiniti e su sintesi visive. Con una bella immagine dell’anteprima, con il titolo a effetto, l’headline dell’articolo ad alto impatto emozionale e un blocco di testo sintetico in preview, la resa si rivela a dir poco ottimale. 1 o 2 newsletter settimanali per un blogger vanno più che bene. In questo modo, tieni aggiornata l’attività degli utenti sul blog e li inviti a interagire con maggiore frequenza.

Kinsta, noto specialista in materia di hosting WordPress, è solito inviare 1 newsletter a settimana. Il tema di fondo è incentrato su tutta una serie di accorgimenti che consentono di ottimizzare la strategia di marketing mediante WordPress. Nella fattispecie, il focus della newsletter è costituito dalle news su WordPress, dai tutorial e dalle dritte in ambito SEO.

Newsletter esempi freelance

Esempi di newsletter vincentiPer quanto riguarda la questione newsletter esempi dedicate ai freelance, l’argomento “territorialità” è di fondamentale importanza.

La competizione tra titolari di studi professionali è molto serrata a livello locale. Ragion per cui fidelizzare i clienti e informarli di ciò che fai è un ottimo modo per fidelizzarli e per mantenere il tuo vantaggio competitivo.

Esempi e idee per newsletter vincenti, di successo ed efficaci:

  • Modelli simili a infografiche,
  • l’impiego di un colore predominante su sfondo chiaro,volto a far risaltare il testo,
  • l’invio della classica e-mail di benvenuto,
  • il ricorso a elementi direzionali volti a tenere alta la soglia dell’attenzione dei lettori,
  • la presenza di spazi bianchi,
  • la risoluzione di problemi,
  • la gerarchizzazione delle informazioni,
  • la brevità delle frasi,
  • l’inserimento delle recensioni dei clienti,

sono tutti esempi validi per newsletter di successo per freelance: mental coach, dentisti, psicologi, avvocati, notai, nutrizionisti, naturopati, artisti se ne servono per farsi conoscere e creare fiducia.

Newsletter esempi portali e-commerce

Tante le sfaccettature da tenere in considerazione nel momento in cui programmi la newsletter per il tuo portale di e-commerce. La promozione del prodotto, l’annuncio di sconti, saldi e promozioni, il rafforzamento delle relazioni con la clientela e la creazione di engagement attorno al marchio e alle novità sono tematiche comuni alla questione newsletter.

Euronics, ad esempio, quando c’è la consegna gratuita online, la mette in evidenza sulla newsletter, indicandone l’intervallo di tempo di riferimento insieme ovviamente al prezzo degli articoli di punta.

Nelle newsletter focalizzate attorno al brand, i contenuti devono saper trasmettere lo spirito del tuo marchio online. Il portale di e-commerce di Pomellato, azienda orafa vanto del made in Italy, mette in evidenza l’arte del savoir faire, l’iconicità del design, lo stile unconventional, l’eredità artigiana.

I portali di e-commerce di My Cooking Box e Mulino Bianco, ad esempio, si sono serviti dei colori del loro marchi per dare luogo a una newsletter altamente personalizzata.

Leggi anche –>> Newsletter WordPress: come crearla e quale plugin scegliere

Esempio newsletter aziendale

Esempi di newsletter aziendaliLe newsletter aziendali sono uno strumento di comunicazione indispensabile sia per informare i clienti effettivi e potenziali, sia per aumentare le vendite online, oltre che per favorire la fidelizzazione.

Risulta infatti molto più facile che un cliente già acquisito e soddisfatto, riacquisti, piuttosto che conquistarne uno ex novo.

Si investono meno soldi e meno tempo. Molte imprese, però, a volte lo dimenticano. In termini di newsletter aziendale, la content curation, ovvero la cura dei testi ha sempre la sua importanza. Tuttavia, lo scopo della CTA (call to action) deve essere chiaro: può essere di natura informativa, ma anche di tipo commerciale. L’acquisto di un prodotto, la partecipazione a un evento, la prenotazione di una vacanza o l’iscrizione a un webinar sono tutti esempi calzanti.

Nell’ottica della lettura tramite dispositivi mobili, le dimensioni dei font e gli spazi tra paragrafi vanno curati al meglio. La gerarchia tra titoli, sottotitoli e testo deve essere strutturata a regola d’arte. C’è in gioco la leggibilità dei contenuti.

Un’impresa culturale, come il quotidiano The New Yorker utilizza come newsletter uno slogan ad alto impatto: “Read something that means something“. L’intento della call to action è quello di aumentare il numero di lettori, come si evince dall’invito “Try The New Yorker for only $1 a week” con il tasto di sottoscrizione “Subscribe” da cliccare.

L’inserimento di foto e video, inoltre, si dimostra utile per far arrivare a chi di dovere il messaggio con la massima chiarezza.

Leggi anche –>> Come scrivere una newsletter efficace

Conclusioni

Tirando le somme per quanto riguarda l’argomento newsletter esempi di successo, occorre sottolineare come quella del contenuto autoreferenziale è una trappola in cui blogger, portali di e-commerce, aziende e freelance finiscono per cadere.

Tormentare gli iscritti con contenuti di stampo pubblicitario, con inviti a eventi e con comunicati stampa che non destano interesse, si rivela controproducente. Un paio di volte l’e-mail viene cestinata. Poi, la disiscrizione è la logica conseguenza.
Affinché ciò non si verifichi, urge una netta inversione di tendenza. E tu sei pronta a cambiare registro di comunicazione? Punta tutto su una newsletter efficace, scritta bene e che dia valore aggiunto in fase di lettura. Potrebbe essere la svolta per le sorti del tuo business.

Gut Feeling Academy si occupa di formazione online tramite video corsi da guardare comodamente quando e dove vuoi, puoi trovare il nostro corso “MailerLite Facile” per imparare velocemente a inviare campagne E-mail, automazioni, landing page, e molto altro.

Condividi questo articolo!

Prova GRATIS Gut Feeling Academy!

Prova 3 corsi e guarda 9 video lezioni:
  • Corso crea sito e/o blog
  • corso SEO & Blogging
  • Corso Newsletter e Automazioni per lanciare servizi e prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Lucy Kaczara

Lucy Kaczara

Ciao, sono Lucy, Digital Assistant e formatrice! Aiuto i piccoli Biz a far crescere la loro attività grazie al web, senza tecnicismi e senza stress. In questo sito troverai guide, risorse gratuite, corsi online e consigli utili per far crescere la tua attività online.

Hai domande? scrivimi qui:

Crea una Presenza Online che Attira Clienti
Index
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuoto
    Apri la chat
    Ciao!
    Come possiamo aiutarti?
    Scrivici qui: